lunedì 3 novembre 2014

Recensione: Dracula Untold


Ciao a tutti,

ecco che mi accingo a scrivere queste poche righe che non saranno molto lusinghiere per un film che aspettavo con trepidazione da mesi.

Dracula Untold: sono partita con le migliori intenzioni. 
Si è aperta la scena ed ero totalmente immersa nel bellissimo paesaggio e ho adorato il colore grigio perennemente presente nelle scene...


Anche la presentazione di Vlad mi è piaciuta. L'Impalatore. Il guerriero che si è guadagnato l'appellativo di Principe, per le sue gesta in battaglia. Gesta terribili, questa è la verità, ma sono una grande sostenitrice del fatto che non è mai tutto bianco o tutto nero (e se mi conoscete sapete che non è un paragone lasciato al caso). Vlad distruggeva un villaggio, senza risparmiare neanche i bambini, per salvarne altre cento, una terapia del terrore efficace.

Il personaggio è un grande. Uno dei mostri più famosi al mondo, e l'attore che lo interpreta ha il viso 'giusto'. Tutto, sotto questo aspetto, è curato nei minimi dettagli. A cominciare dall'armatura lavorata del 'Figlio del Drago'.



L'idea di fondo era veramente buona: il voler mostrare il Dracula uomo, con i suoi sentimenti e le sue debolezze. Perché... a volte si ha bisogno di mostri. 


Innamoratissimo della moglie (sono rimasta un po' male per i suoi capelli biondi, diversi dalla versione classica, ma ha un viso dolcissimo), grande condottiero e padre affettuoso, si troverà a dover compiere una scelta terribile.



Per salvare il popolo e, soprattutto, la sua famiglia, scenderà a patti con un demone - un vampiro - che gli offrirà il suo sangue per metterlo alla prova.

E qui iniziano i guai...
in senso letterale.
Un film è come un libro, può avere un editing perfetto, ma se non c'è trama non sarà mai un buon libro. Oppure può avere una trama originalissima, e perdersi nei personaggi. Insomma: un buon prodotto deve essere un buon prodotto a tutto tondo.

Ammetto che la prima parte del film mi sono un po' annoiata, però non avevo dubbi che sarebbe arrivata la parte azione. Da qui in poi, effettivamente, è tutto in salita, ma iniziano anche i problemi di sceneggiatura. 
 Questo vampiro, per esempio,  lo troviamo su una montagna che Vlad deve scalare come King Kong mentre, tempo prima, aveva trovato la grotta 'casualmente'. Vabbè facciamo che ho capito male, facciamo anche che quando il signore ha dato le istruzioni per diventare vampiro ero distratta, visto che mi sono sembrate caotiche e il nostro Vlad non batteva ciglio... ma...


SPOILER

Quando Dracula ritorna alla base sconfigge a mani nude 1000 turchi. Ora... non è un tantino esagerato? Manco fosse Mazinga e Hulk insieme. E, soprattutto, i suoi uomini rimangono come gambi di sedani. Tra l'altro, guardie che cadono in due secondi netti, anche meno. Cari, un po' di addestramento in più non avrebbe guastato.

L'esercito turco di 100.000 unità (ripeto 100.000) impiega mezza giornata per arrivare a destinazione. Ora: avete idea di quanto impiegava un esercito a spostarsi? Dove erano alloggiati? Dietro l'angolo? Allora perché Vladuccio non è andato a trucidarli prima visto che, oltretutto, li aveva visti arrivare?

Ma ovviamente: aspettiamo l'alba così ho meno poteri. Bravo!

Poi, parlando dei suoi poteri: la scena in cui amplifica i sensi mi è piaciuta tanto, (Vabbé, a parte le zampe dei ragni che producevano suoni METALLICI), l'idea di come vede il sangue è geniale. Peccato che non è stata sfruttata. Vede l'esercito e lo lascia lì.

Vede la vena della moglie. Wow, c'era da fare scintille, invece si allontana, dopo tre secondi la bacia come un agnellino e così per i tre giorni successivi.

Difficoltà a passare i 'terribili tre giorni': zero.

Senza contare che dal nulla, quando serve, appare un tizio sconosciuto che lo tenta, senza spiegare niente.

Non ho condiviso per niente la scelta della moglie di dannarlo a vita. Ma come? Non doveva redimersi? E tu lo condanni all'Inferno eterno? Non so... forse mi ero immaginata che lui bevesse il sangue di lei per disperazione... invece...

A proposito di sangue. Dov'è finito l'impalatore? Ok, ok, non doveva essere splatter (tra l'altro le scene in quel modo non mi piacciono nemmeno), ma ci voleva un po' di crudeltà, insomma lui è l'IMPALATORE! A un certo punto mi sono immaginata che al posto dei pipistrelli avesse un esercito di farfalle.


FINE SPOILER

Non ho apprezzato neanche come è stato trattato il figlio. Sembrava che tutti facessero in modo di metterlo in prima fila. La madre ha chiesto alla badante di chiuderlo in camera e non fargli vedere niente e lei che fa? Lo mette sul balcone, così vede meglio. Anche gli altri, non lo hanno mai coperto sempre lì in prima fila, poverello.


Ma insomma, non salvo altro? Beh, qualcosa sì, su. Gli effetti speciali vampireschi erano proprio belli (anche se pochini). I pipistrelli, comunque, rendevano molto bene l'idea originale dell'uomo-pipistrello (lo so, lo so... state pensando a batman).

In realtà un po' di film ce li ho visti, ma magari è un caso. L'assalto della popolazione mi ha ricordato Frankestein. Poteva essere una grande idea, la gente che preferisce uccidere un mostro piuttosto che  essere salvata da lui. Eppure, anche in questo caso, secondo me è stata un'occasione mancata.
E l'insetto della grotta non è quello di Malocchio Moody di Harry Potter? Esiste davvero? Non ho mai approfondito, se lo conoscete, informatemi, ve ne sarò grata ^_^

Non mi è dispiaciuta neanche la religiosità di Vlad, questo sacro-profano, che ben si adattava al suo personaggio 'crudele per essere buono'.
Magari questo aspetto poteva essere approfondito di più.


In sostanza: bellissimo look, buoni atmosfera ed effetti speciali. Trama troppo superficiale e troppe scelte commerciali (poca violenza, lui supereroe etc.). Hanno fatto male a pubblicizzarlo come 'la vera storia di Vlad L'impalatore, no. Questa è la vera storia di Dracula che si sta allenando a diventare un Avenger.

Passo e Chiudo.

Spero che a voi sia piaciuto di più. Io l'ho trovato veramente tiepido, meno male che Luke Evans ha alzato l'interesse.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...